Animali e caldo, i consigli di stagione dell’ENPA per i nostri amici

Ha tardato un po’ quest’anno, ma è arrivata anche l’estate e con essa tutti i problemi che possono derivare da una scorretta esposizione dei nostri pet al sole.

Dall’ENPA arrivano alcuni consigli per tenere i nostri animali al sicuro.

Cani e gatti e il colpo di calore

Il principale disagio relativo al calore è il famoso colpo di calore che colpisce i nostri amici quando le temperature si fanno insopportabili per loro.

Tra i sintomi, spiega ENPA, l’innalzamento drastico della temperatura, un atteggiamento depresso e barcollante e l’affanno. Cani e gatti, infatti, non sudano come noi e per abbassare la loro temperatura corporea respirano in fretta e a bocca aperta.

Se non si agisce per tempo, l’animale può andare incontro a crisi compulsive e coma, e questi potrebbero essere letali.

Animali e caldo

Pertanto, con i primi sintomi,  è essenziale spostare il nostro amico dal sole il prima possibile e bagnarlo con le mani per abbassare la temperatura. L’operazione va svolta preferibilmente sotto il collo e sull’addome, ma senza immergere del tutto l’animale. Il prossimo passo sarà rivolgersi a un veterinario per tutti i controlli del caso ed eventualmente ricorrere a delle cure specifiche.

L’importanza della prevenzione

L’ENPA inoltre raccomanda, prima di ogni cosa, di prevenire il problema. Eviteremo quindi le lunghe passeggiate nelle ore più calde del giorno e sull’asfalto rovente, che spesso costituisce per il nostro amico una vera e propria tortura inflitta ai suoi delicati cuscinetti.

In secondo luogo, lasciamo dell’acqua sempre disponibile per il nostro pet, se siamo in giro portando con noi dell’acqua e una ciotolina, per mantenerlo costantemente idratato. Importantissimo anche non lasciare a macerare nella ciotola il cibo avanzato e pulire dopo ogni pasto per evitare ristagni.

Ultimo ma non meno importante, non lasciamo mai il nostro pet in auto sotto il sole: la temperatura potrebbe salire fino a 70 gradi e questo potrebbe essergli fatale. L’ENPA raccomanda di rivolgersi alle forze dell’ordine qualora si trovasse un animale chiuso in auto e non si riuscisse a reperire il proprietario.

Attenti dunque anche alle scottature: cani e gatti non ne sono esenti. Occhio anche alle uova di mosca che potrebbero annidarsi nel pelo come anche ai piccoli parassiti: teniamo costantemente protetti i nostri animali con gli appositi dispositivi antiparassitari.

Altri animali domestici

Consiglio anche per chi possiede pesci, canarini o criceti. ENPA consiglia di non sottoporre gli acquari e le gabbie al sole, di cambiare spesso l’acqua e tenerla pulita, sia che si tratti di acquari che di abbeveratoi. Fermo restando lo spassionato consiglio di non tenere in cattività questo tipo di animali.