Animali domestici e autocertificazione: alcune informazioni utili

Non è facile comprendere quali sono i diritti e gli obblighi di accudimento degli animali domestici in questo periodo.

A seguito delle ultime disposizioni dettate dal DPCM e in vigore dal 6 novembre, e con la suddivisione delle regioni italiane per colori, sono molte le perplessità.

Ma facciamo chiarezza.

In ogni caso è garantito il diritto a portare a passeggio il proprio cane. Durante le ore notturne, dalle 22:00 alle 05:00, è necessario però presentare un’autocertificazione.

Gli spostamenti relativi all’accudimento degli animali sono inoltre sempre garantiti purché vi sia un motivo comprovato alla base: sì al veterinario, anche fuori Comune, ma solo in caso di certificata urgenza.

Resteranno aperti, perché considerati di prima necessità, anche le attività di commercio al dettaglio di alimenti per animali.

Nel caso di positività al virus e isolamento, se non si dispone dell’aiuto di un parente, un amico o un vicino di casa, si potrà contattare un canile o gattile che sarà autorizzato a fornire la giusta assistenza.

Animali domestici e autocertificazione: alcune informazioni utili

Come compilare l’autocertificazione

Per quanti fossero in difficoltà nel compilare il modulo, i passaggi sono i seguenti:

  1. barrare la seconda e la terza casella del modulo di certificazione, rispettivamente “motivi di salute” e “altri motivi ammessi dalle vigenti normative…”
  2. compilare, inserendo i motivi e le attività di cura degli animali previste, la casella “specificare il motivo che determina lo spostamento”
  3. è importante allegare una copia del libretto sanitario, la chippatura (in caso di animali da reddito) e un qualsiasi documento che attesti la proprietà dell’animale.

 

In ogni caso, si autorizzano le opere di volontariato presso le strutture e la ricezione di animali smarriti. Non saranno soggetti a restrizioni e chiusure quindi neanche le colonie feline non registrate.

 

Ulteriori informazioni

Un lavoro eccellente  in merito a questo tema è svolto da LAV: lo si può trovare sulla loro pagina dedicata all’ultimo DPCM e alle relative faq di orientamento.

Basterà consultarla ed eventualmente, se non si ha ancora trovato risposta, rivolgere una domanda attraverso i loro contatti. La trovate qui.

Segnaliamo inoltre il vademecum fornito da ENPA, sempre in merito all’accudimento dei nostri amici animali, a questo link.

 

Per qualsiasi altra informazione circa lo svolgimento dei nostri servizi, potete contattarci attraverso il modulo qui sotto o utilizzando i nostri Contatti.

VI invitiamo a tenere duro in un periodo così delicato, prendervi cura dei vostri animali e ricordare che durante i periodi di isolamento la loro compagnia è senza dubbio un sostegno da non sottovalutare.

 

Fonti: LAV; ENPA; Animal Law